^Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5

    youtube linkedin pinterest tumblr   

 

Rassegna stampa

Critica

Arte DeGiovanniLuigi

Accesso Utenti

Contatore visite

Newsletter

Chi è online

Abbiamo 57 visitatori e nessun utente online

Siti partner

MurMurOfArt

 

 

 

 

Specchia.it / sezione Cultura

Galleria Mentana Firenze

Luigi de Giovanni a Seulo a dipingere (Galleria Mentana)

 

 

 

 

 

Amministrazione

Festival ItinerArte

Itinerarte: il 22 l'apertura del Festival nella biblioteca di Gallipoli. Il 23 e 24 le serate di gala con tanti artisti 

scritto da: RR Management | segnala un abuso

Mancano pochi giorni al via della prima edizione del Festival ItinerArte che si svolgerà a Gallipoli dal 22 al 24 luglio. Il tema dell’iniziativa, organizzata con il patrocinio dei Comuni di Gallipoli, Specchia e Castro e dedicata a Lucrezia Amendolara, la Dea Minerva e Santa Cristina, è “l’arte è bellezza se piena di contenuto”, ed è finalizzato alla declinazione della bellezza attraverso manifestazioni d’arte, cultura, spettacolo, intrattenimento. Ecco perché viene organizzata in collaborazione tra Comuni legati a figure femminili della mitologia, della storia e della tradizione religiosa in un intreccio di amore, sofferenza, coraggio e rinascita. La manifestazione ha anche un importante scopo solidale: durante le serate saranno raccolti fondi a favore della Onlus Betania a sostegno della popolazione ucraina, di cui l’associazione ospita più di un centinaio di persone.



Mancano pochi giorni al via della prima edizione del Festival ItinerArte che si svolgerà a Gallipoli dal 22 al 24 luglio. Il tema dell’iniziativa, organizzata con il patrocinio dei Comuni di Gallipoli, Specchia e Castro e dedicata a Lucrezia Amendolara, la Dea Minerva e Santa Cristina, è “l’arte è bellezza se piena di contenuto”, ed è finalizzato alla declinazione della bellezza attraverso manifestazioni d’arte, cultura, spettacolo, intrattenimento. Ecco perché viene organizzata in collaborazione tra Comuni legati a figure femminili della mitologia, della storia e della tradizione religiosa in un intreccio di amore, sofferenza, coraggio e rinascita. La manifestazione ha anche un importante scopo solidale: durante le serate saranno raccolti fondi a favore della Onlus Betania a sostegno della popolazione ucraina, di cui l’associazione ospita più di un centinaio di persone.

L’apertura ufficiale del Festival sarà venerdì 22 luglio alle 19:00 presso la Biblioteca Comunale di Gallipoli con l’inaugurazione della Mostra d’Arte dei Maestri Giuseppe Afrune, Lorena D’Ercole, Giovanni Vetere, Luigi De Giovanni, Laura Petracca, Agostino Branca e Antonio Errico.  Saranno presenti anche le opere della Casa per la Vita Artemide, la struttura che opera in ambito psichiatrico a Racale. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 25 luglio. Seguirà la cerimonia del “Patto d’amore” tra i Comuni di Gallipoli, Specchia e Castro.

Sabato 23 luglio alle 21:00 ci sarà la serata di Gala presso il Gallipoli Resort dedicata alla Dea Minerva.  Tra gli ospiti Aisha, la giovane e talentuosa cantante che ha partecipato ad Amici 2022, i Mundial, che con le loro contaminazioni musicali suggestive e coinvolgenti saranno la colonna sonora del Festival, Mago Marco con i suoi giochi di illusionismo, Alessio Errico e Dj Molino. 

Domenica 24 luglio alle 21:00 presso il Gallipoli Resort ci sarà il Galà conclusivo e la cerimonia di premiazione. Madrina della serata sarà l’ex Miss Italia Manila Nazzaro. Ci saranno poi momenti di spettacolo con il comico Gianfranco Phino, Mago Marco, Alessio Errico e le performance musicali di Chiara Conte. 

Diego Dalla Palma contribuirà durante le due serate con interventi e riflessioni. 

Il Festival ItinerArte, ideato e organizzato da Giuseppe Branca e realizzato con la collaborazione artistica con Contrappunto House of Books, è reso possibile grazie alla sinergia con le tante realtà imprenditoriali del territorio: Martinucci maestri pasticceri, Bottega Branca, Sandemetrio opificio erboristico, l’azienda agricola Gruppo Trovisi, Capital House luxury living, CasaViva, La cornice creazioni in legno, Santamaria viaggi, Enos Lecce, Prisma Gioielli Lecce. 

 

 

GALLERIA D'ARTE MENTANA FIRENZE
Piazza Mentana, 2/3R                                 
. - Tel 055 211985 cell. 335 1207156 http://www.galleriamentana.it/

Presenta: DUE EVENTI IN PARALLELO
A cura della Direttrice Artistica Giovanna Laura Adreani

Mostra premio – “Mentana in Florence”

Mostra Premio Pittura - Scultura – Fotografia
Vernissage: sabato 18 aprile ore 18.00

Artisti: Ghenadie Popic, Mark Petrasso, Lucilla Labianca, Ilaria Turco, Enrico Garoia, Enrico Napoletano, Silvia Maccacaro, Caroggi, Giulia Riva, Antonio Lucarelli, Monia Pentolini, Moirym, Mauro Piccoli, Robesol, Duccio Degl’Innocenti.

“Saletta Mentana”    Mostra personale di Rosario Bellante      Vernissage: sabato 18 aprile ore 18.00

Bellante è un colorista dalle tonalità mediterranee e dalla pennellata che procede senza indugio. Da molti anni è rappresentato, nel modo migliore, dalla “Mentana” di Firenze e in quest’esposizione personale, presenta dipinti che ripercorrono i temi a lui cari: opere che hanno come filo conduttore il paesaggio visto nel momento più felice delle sue fasi. Per l’artista la natura è matrice, che ispira i suoi stati d’animo pittorici che diventano armonie visive di panorami conosciuti e dell’inconscio, che riportano alla sua amata Sicilia. Le opere di Bellante sono animate da chiarori, dove le vibrazioni cromatiche sono capaci di coinvolgere sensibilmente lo spettatore che, inoltrandosi negli scorci descritti, si ritrova a esplorare la sfera emozionale dell’artista. La dinamicità, descritta delle masse pittoriche, è esaltata dalle gradazioni di luce che, nelle forme delineate da pacificanti colori ed equilibrate pennellate, sembrano volersi svelare in contrasti di segni e di toni di rossi, di gialli e di verdi dei primi piani: sfumature di tinte che declinano nel canto del paesaggio e dell’Io dell’artista. La sua osservazione della natura si fa analisi che coglie mille particolari che, prepotentemente, vogliono emergere dal groviglio di arbusti per fermarsi nelle sue primavere dipinte, che ricercano gioia e speranza.

Un concento di colori vivaci si accorda nelle radure pacate, smorzandosi fra le dune dove i tocchi di chiaro fanno avvertire fragranze di mare e di vita di fiori di sabbia. Nella solitudine del paesaggio c’è un animo investito da pensieri profondi, che, in un monologo interiore, tenta di sfuggire al tempo dalle ombre incombenti che si addensano in uno sfondo di nuvole e che muovono verso la malinconia dell’autunno.                     Federica Murgia

 

ORARI: 11:00-13:00- 16:00-19:30 Domenica e lunedì mattina chiuso