^Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5

    youtube linkedin pinterest tumblr   

 

Rassegna stampa

Critica

Arte DeGiovanniLuigi

Accesso Utenti

Contatore visite

Newsletter

Chi è online

Abbiamo 40 visitatori e nessun utente online

Siti partner

MurMurOfArt

 

 

 

 

Specchia.it / sezione Cultura

Galleria Mentana Firenze

Luigi de Giovanni a Seulo a dipingere (Galleria Mentana)

 

 

 

 

 

Amministrazione

Un urlo di dolore

 

“Urlo nero”

Un grido di dolore. Una voce che si perde nella notte di un mare blu diventato tomba. L’ululo del tempestoso vento fa udire il canto delle prefiche che si straziano per affetti altrui e le loro lacrime diventano diluvio travolgente che alza le onde sino a mostrare le oscurità degli abissi: non c’è più speranza. Scappano, i profughi, su carcasse di barche perché hanno avvertito il richiamo di morte che i tamburi di guerra evocano rullando sempre più forte. Ecco lo strazio delle persone impaurite che cercano il loro ultimo soffio di vita.

Nell’artista riaffiora la sinestesia di Quasimodo, in quella memoria ritrova l’oggi, le sue sensazioni, le sue emozioni e una società che sembra aver perduto il senno: tutto viene furiosamente fissato sulle tele dove il colore pare innalzarsi a coprire l’orrore.

Pantarei. Tutto scorre e nulla pare mutare nell’animo umano assettato di potere e sangue. Si sono perse la pace, la fede nella giustizia e nella vita, il raziocinio: il loro spazio è diventato utilitarismo, odio. Ora l’opportunità travolge i sentimenti d’amore e pare non serva più la gioiosa speranza nella religiosità del dono della vita. La bontà e la giustizia sono in putrefazione distruttiva come pure la fiducia nel futuro.

In questo clima l’artista sente “l’urlo nero” e si ritrova nella poesia “Alle fronde dei Salici” di Salvatore Quasimodo. Un altro tempo: ma, sempre, lo stesso uomo.

Lo studio “Sutta le capanne du Ripa”, in piazza del Popolo 21° a Specchia Lecce, sarà sede di una mostra, un’installazione dell’artista di Luigi De Giovanni che per la “Giornata del Contemporaneo” realizzerà una performance che parlerà di morte di guerra e di orrore ma anche di vita di pace.    

                                                         Federica Murgia

 

 

 

 

 

La Galleria d’arte Mentana di Firenze

P.zza Mentana 2/3 r - 50122 (FIRENZE)

Tel. 055.211985 – Fax. 055.2697769

www.galleriamentana.it -

 

Presenta:

Contempor-Arte

Rassegna internazionale dedicata alle arti visive contemporanee

a cura della direttrice artistica: Giovanna Laura Adreani

 

 

"Contempor-Arte" è un’importante rassegna di arti visive che ha come obiettivo l’incontro di artisti provenienti da varie nazioni che pur partendo da mondi diversi si confrontano attraverso le proprie opere creando un dialogo sulla contemporaneità e una comunicazione interiore.

 

La Mostra sarà presentata dal critico e storico dell’arte Daniela Pronesti

 

Vernissage- Sabato 28 Marzo 2015 - ore 18.00

 

sarà visitabile fino al 15 aprile 2015

 

GONZAlO SANChEZ- USA

MARTA MOTTI - ITALIA

lAuRA CORTI - ITALIA/FRANCIA

MAuRO PICCOlI- ITALIA

EDuARDO ROCA "ChOCO" - CubA

TONINO GIAMPA' - ITALIA

DORIS BRODER JACOB- svIzzeRA

JESSE - FRANCIA

MARION DuSChlETTA- svIzzeRA

FREYA KAZEMI - IRAN/CANADA

DANIElE VANNuCCI - ITALIA

 

Orario: 11.00/13.00 - 16.30/19.30 - Domenica e lunedì mattina chiuso

Sabato mattina su appuntamento

 

ProSSiMi eVeNti:

Sabato 18 aprile 2015 Mostra Premio Mentana in Florence - Vernissage ore 18.00

Sabato 16 Maggio 2015 rassegna d’arte contemporanea Spazi Aperti – vernissage ore 18,00